Under the red cloud – Amorphis

Under the red cloud (Sotto la nuvola rossa) è la traccia che apre e che da il nome al dodicesimo album degli Amorphis, Under the Red Cloud, pubblicato il 4 settembre del 2015.

Formazione Amorphis (2015)

  • Tomi Joutsen – voce
  • Esa Holopainen – chitarra
  • Tomi Koivusaari – chitarra
  • Niclas Etelävuori – basso
  • Jan Rechberger – batteria
  • Santeri Kallio – tastiere

Traduzione Under the red cloud – Amorphis

Testo tradotto di Under the red cloud (Kallio) degli Amorphis [Nuclear Blast]

Under the red cloud

I retired a towering mountain
Laid down in a circle of stones
For three days and for three nights
I listened to the skull of a bear
The sun burnt its sigil into my chest
The rain washed the evil away
Time spun itself around me
The moon cast its silvery shell

I rose up in circle of stones
Made my way down in the valley
Followed the banks of a rushing river
To a shore of and icy sea
The great bear growled
The thunder spoke
The mountain shook
The skies lit up

They came carrying their torches
Appeared from the desolate dark
Approached me circling and swirling
Howling their battle-cries
That’s when the bear was born in me
It rose on its legs beside
From a distance the crack of thunder
And the red cloud swallowed the sky

I rose up in circle of stones
Made my way down in the valley
Followed the banks of a rushing river
To a shore of and icy sea

And in the furthest corner of the North
On the edge of the world we know
With open arms embracing them
And I bared them my heart of hearts

Under the red cloud

Sotto la nuvola rossa

Mi sono ritirato in una montagna altissima
Steso in un cerchio di pietre
Per tre giorni e per tre notti
Ho ascoltato il cranio dell’orso
Il sole ha bruciato il suo sigillo nel mio petto
La pioggia ha lavato via il male
Il tempo ha girato se stesso attorno a me
La luna ha gettato il suo guscio argentato

Mi alzai nel cechio di pietre
Fatto il mio cammino lungo la valle
Seguito le rive del fiume impetuoso
verso una spiaggia di un mare ghiacciato
Il grande orso ringhiò
Il tuono parlò
La montagna vibrò
I cieli si illuminarono

Arrivarono portando le loro torce
Apparvero dall’oscuritò desolata
Si avvicinarmo a me girando in cerchio
ululando le loro grida di battaglia
Ecco quando l’orso nacque in me
Si alzò sulle sue gambe vicino
Da lontano il rumore del tuono
e la nuvola rossa inghiottì il cielo

Mi alzai nel cechio di pietre
Fatto il mio cammino lungo la valle
Seguito le rive del fiume impetuoso
verso una spiaggia di un mare ghiacciato

E nell’angolo più lontano del nord
Al confine del mondo che conosciamo
con le braccia aperte li abbraccio
e mostro loro il profondo del mio cuore

Sotto la nuvola rossa

Tags:, - 154 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .