Murder scene – Arch Enemy

Murder scene (Scena del delitto) è la traccia numero sette del decimo album degli Arch Enemy, Will to Power, pubblicato l’8 settembre del 2017

Formazione Arch Enemy (2017)

  • Alissa White-Gluz – voce
  • Michael Amott – chitarra
  • Jeff Loomis – chitarra
  • Sharlee D’Angelo – basso
  • Daniel Erlandsson – batteria

Traduzione Murder scene – Arch Enemy

Testo tradotto di Murder scene (White-Gluz, Amott, Erlandsson) degli Arch Enemy [Century Media]

Murder scene

Turning a blind eye
Won’t make the world disappear
The second sight returns
So, too, does the pain and fear

I’ll refuse to acknowledge
I’ll refuse to accept
Reality force-feeding me anguish and regret

You… once so close to me
This once-so-sacred place
is now a murder scene
Your name? Just a soliloquy, dead to me
Your presence forever will be
exposure therapy

There stand strangers
where the world used to be
Can’t take change or are retinas
still not letting me see?

I’ll refuse to acknowledge
I’ll refuse to accept
Reality force-feeding me anguish and regret

You… once so close to me
This once-so-sacred place
is now a murder scene
Your name? Just a soliloquy, dead to me
Your presence forever will be
exposure therapy

No “we”, no “us”
Two halves un-whole
I’m your sisyphus
You laugh every roll

And you will suffer
And you will drown
You are the victor?
How heavy’s the crown?

You… once so close to me
This once-so-sacred place
is now a murder scene
Your name? Just a soliloquy, dead to me
Your presence forever will be
exposure therapy

Scena del delitto

Chiudere un occhio
non farà scomparire il mondo
La seconda visione torna
Così anche il dolore e la paura

Mi rifiuterò di riconoscere
Mi rifiuterò di accettare
La realtà mi nutre di angoscia e rammarico

Tu… una volta così vicino a me
Questo luogo una volta così sacro
è ora una scena di omicidio
Il tuo nome? Solo un soliloquio, morto per me
La tua presenza sarà per sempre
la terapia dello smascheramento

Ci sono stranieri
dove una volta c’era il mondo
Non accetto il cambiamento oppure
i miei occhi non mi permettono di vedere?

Mi rifiuterò di riconoscere
Mi rifiuterò di accettare
La realtà mi nutre di angoscia e rammarico

Tu… una volta così vicino a me
Questo luogo una volta così sacro
è ora una scena di omicidio
Il tuo nome? Solo un soliloquio, morto per me
La tua presenza sarà per sempre
la terapia dello smascheramento

Niente “noi”, nessun “noi”
Due metà che non si completano
Sono il tuo Sisifo*
Ridi ad ogni spinta

E soffrirai
E tu annegherai
Tu sei il vincitore?
Quanto pesante è la corona?

Tu… una volta così vicino a me
Questo luogo una volta così sacro
è ora una scena di omicidio
Il tuo nome? Solo un soliloquio, morto per me
La tua presenza sarà per sempre
la terapia dello smascheramento

* Sisifo è un personaggio della mitologia greca, il più astuto dei mortali e uno dei più noti dannati dell’oltretomba condannato a rotolare eternamente sulla china di una collina un macigno che, una volta spinto sulla cima, ricade sempre giù in basso.

Arch Enemy - Will to PowerLe traduzioni di Will to Power

01.Set flame to the night (strumentale) • 02.The race • 03.Blood in the water • 04.The world is yours • 05.The eagle flies alone • 06.Reason to believe • 07.Murder scene • 08.First day in Hell • 09.Saturnine (strumentale) • 10.Dreams of retribution • 11.My shadow and I • 12.A fight I must win

Tags: - Visto 251 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .