The second stone – Epica

The second stone (La seconda pietra) è la traccia che apre, dopo l’intro Originem, il sesto album degli Epica, The Quantom Enigma, pubblicato il 2 maggio del 2014.

Formazione Epica (2014)

  • Simone Simons – voce
  • Mark Jansen – chitarra, grunts, screams
  • Isaac Delahaye – chitarra
  • Rob van der Loo – basso
  • Ariën van Weesenbeek – batteria
  • Coen Janssen – tastiere

Traduzione Originem – Epica

Testo tradotto di Originem (Jansen) degli Epica [Nuclear Blast]

Originem

Nos sumus conjuncti
Fontem nostram quaerentes
Originem sciendi

Nos pleni vigoris
Quo colendo res fiunt
Sic naturam fingimus

Aenigma solventes
Edrediamur
Nil certum est

Origine

Siamo uniti
in cerca della nostra fonte
che è l’origine del conoscere

Siamo pieni di forza
e coltivandola, le cose nascono
così modelliamo la natura

Risolvi l’enigma
andiamo avanti
Nulla è certo

Traduzione The second stone – Epica

Testo tradotto di The second stone (Simons, Delahaye) degli Epica [Nuclear Blast]

The second stone

O, ne moriar bis
Oro supplex

Sometimes I feel like
my reason is weakening
My inner clock’s forcing
time to stand still
I’m breaching borders
between life and sanity
That’s when it all starts
to shatter in front of me.

Liberate me
Why don’t you liberate me?

Sometimes I feel
I’m betraying my memory
This time it seems that
I’m losing the fight
Finding it hard to be
consciously part of life
That’s when awareness
and dreams start to separate

Reunite me
It’s time to reunite me

As time goes by
I hide the truth
Cannot stand myself
with a broken shell
As time goes by
I try to choose
Don’t know where to roam
in this private hell
Give me relief
Let me believe between
sweet fiction and reality
My train thoughts got lost
somewhere along the way
I’m chasing shadows
that cross on my path
Repeating visions that dance
faster than my mind
Can’t stop the rain
casting shadows on my parade

Can’t defeat me
I will not bot to defeat

As time goes by
I hide the truth
Cannot stand myself
with a broken shell
As time goes by
I try to choose
Don’t know where to roam
in this private hell
Give me relief
Let me believe between
sweet fiction and reality
My train thoughts got lost
somewhere along the way
I’m chasing shadows
that cross on my path
Repeating visions that dance
faster than my mind
Can’t stop the rain
casting shadows on my paradee

Ne moriar bis

Another life, another mind
close to insanity
Another road,
a cryptic code the second stone
All the is left is a cross
that’s mine to bear
A cruse with no ending
drenched in anxiety

O, ne discedam bis
Oro supplex

As time goes by
I hide the truth
Cannot stand myself
with a broken shell
As time goes by
I try to choose
Don’t know where to roam
in this private hell
Give me relief
Let me believe between
sweet fiction and reality

Ne moriar bis

La seconda pietra

Oh, non lasciarmi morire di nuovo
ti prego umilmente

Talvolta mi sento come
la mia ragione si sta indebolendo
Il mio orologio interiore sta costringendo
il tempo a restare fermo
Sto sbriciolando il confine
tra la vita e la sanità mentale
Questo succede quando tutto comincia
a frantumarsi davanti a me

Liberami
Perchè non mi liberi?

Talvolta mi sento
che sto tradendo i miei ricordi
Questa volta sembra
che stia perdendo la lotta
Trovo difficile essere
coscientemente parte della vita
Questo succede quando consapevolezza
e sogni cominciano a separarsi

Riuniscimi
E’ tempo di riunirmi

Col passare del tempo
io nascondo la verità
Non riesco a sopportarmi
con uno scheletro spezzato
Col passare del tempo
io provo a scegliere
Non so dove vagare
in questo inferno privato
Dammi sollievo
Lasciami credere
tra dolce finzione e realtà
Il treno dei miei pensieri si è perso
da qualche parte lungo la strada
Sto inseguendo le ombre
che attraversano il mio cammino
Repliche di visioni che danzano
più veloci della mia mente
Impossibile fermare la pioggia
che getta ombre sul mio corteo

Non puoi sconfiggermi
Non mi piegherò alla sconfitta

Col passare del tempo
io nascondo la verità
Non riesco a sopportarmi
con uno scheletro spezzato
Col passare del tempo
io provo a scegliere
Non so dove vagare
in questo inferno privato
Dammi sollievo
Lasciami credere
tra dolce finzione e realtà
Il treno dei miei pensieri si è perso
da qualche parte lungo la strada
Sto inseguendo le ombre
che attraversano il mio cammino
Repliche di visioni che danzano
più veloci della mia mente
Impossibile fermare la pioggia
che getta ombre sul mio corteo

Oh, non lasciarmi morire di nuovo

Un’altra vita, un’altra mente
vicina alla follia
Un’altra strada,
un codice criptico: la seconda pietra
Tutto ciò che resta è una croce
che io devo portare
Una maledizione senza fine
intrisa d’ansia

Oh, non lasciarmi morire di nuovo
ti prego umilmente

Col passare del tempo
io nascondo la verità
Non riesco a sopportarmi
con uno scheletro spezzato
Col passare del tempo
io provo a scegliere
Non so dove vagare
in questo inferno privato
Dammi sollievo
Lasciami credere
tra dolce finzione e realtà

Non morirò di nuovo.

Tags: - 621 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .