Caroline #1 – Volbeat

Caroline #1 (Carolina #1) è la traccia numero undici del primo album dei Volbeat, The Strength / The Sound / The Songs, pubblicato il 26 settembre del 2005. Il testo del brano contiene diversi titoli di canzoni di Elvis Presley.

Formazione Volbeat (2005)

  • Michael Poulsen – voce, chitarra
  • Franz Gottschalk – chitarra
  • Anders Kjølholm – basso
  • Jon Larsen – batteria

Traduzione Caroline #1 – Volbeat

Testo tradotto di Caroline #1 (Poulsen, Larsen, Kjølholm, Gottschalk) dei Volbeat [Rebel Monster Records]

Caroline #1

Sweet Caroline, how great though art
Wear my ring around your neck
With a big honk of love
Don’t be cruel you gotta treat me nice
I just can’t help believin’
I got suspecious minds

Well, such a night it is
You the devil in disguise
Who am I it’s midnight, I’m leaving
Rubberneckin I’ve got a thing about you, babe
A hundred years from now roll on

Sweet Caroline one night with you
At heartbreak motel
We’ll make the world go away
If you talk in your sleep it ain’t no big thing
We can make the morning
The impossible dream

Well, such a night it is
You the devil in disguise
Who am I it’s midnight, I’m leaving
Rubberneckin I’ve got a thing about you, babe
A hundred years from now roll on

Sweet Caroline bum bumb bum bumb bum
How great thou art
Wear my ring around your neck
With a big honk of love
If you talk in your sleep it ain’t no big thing
We can make the morning
The impossible dream

Well, such a night it is
You the devil in disguise
Who am I it’s midnight, I’m leaving
Rubberneckin I’ve got a thing about you, babe
A hundred years from now roll on

Carolina #1

Dolce Carolina, che arte fantastica
Indossa il mio anello attorno al collo
con un grande clamore d’amore
Non essere crudele, devi trattarmi bene
Non posso fare a meno di crederci
Ho una mente sospettosa

Bene, che notte è
Sei un diavolo sotto mentite spoglie
Chi sono io, è mezzanotte, sto andando
Curiosando, ho una cosa su di te, babe
Tra cento anni continueranno

Dolce Carolina, una notte con te
Al motel Heartbreak
Faremo andare via il mondo
Se parli nel sonno, non è una cosa grossa
Possiamo fare della mattina
il sogno impossibile

Bene, che notte è
Sei un diavolo sotto mentite spoglie
Chi sono io, è mezzanotte, sto andando
Curiosando, ho una cosa su di te, babe
Tra cento anni continueranno

Dolce Carolina bum bumb bum bumb bum
Che arte fantastica
Indossa il mio anello attorno al collo
con un grande clamore d’amore
Se parli nel sonno, non è una cosa grossa
Possiamo fare della mattina
il sogno impossibile

Bene, che notte è
Sei un diavolo sotto mentite spoglie
Chi sono io, è mezzanotte, sto andando
Curiosando, ho una cosa su di te, babe
Tra cento anni continueranno

Cosa ne pensi?
[Totale: 0 Media: 0]
Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *