Victim of choices – After Forever

Victim of choices (Vittima di scelte) è la traccia numero dieci del terzo album degli After Forever, Invisible Circles, pubblicato il 25 marzo del 2004.

Formazione After Forever (2004)

  • Floor Jansen – voce
  • Bas Maas – chitarra
  • Sander Gommans – chitarra
  • Luuk van Gerven – basso
  • Andre Borgman – batteria
  • Lando van Gils – tastiere

Traduzione Victim of choices – After Forever

Testo tradotto di Victim of choices (Jansen) degli After Forever [Transmission]

Victim of choices

See my life, the failure,
you’ll make the same mistakes
A child, marriage, your choices,
they’re all in your hands

Where were you when I needed you
Your interference is not welcome now

I can’t believe these words
Showing feelings that he never had,
such a human behaviour
Did she teach him these feelings of hate

Stop! I want you to listen
There is so much at stake
The child, victim of choices
She could never make

I listened but you never spoke
This child is not yours

What are they talking about
Her voice full of compassion
She’s warning of things from the past
A victim of choices

Give her a chance to explain why she’s here
She will interfere with all that we are
Maybe her fear is a sign she’s for real
Her fear is too late,she is to blame

Fighting and blaming,
they don’t know much more
It scares and excites me,
the past repeats itself

NO! We’re all victims

I try to feel and understand
That their distant past
is like my life today
It’s a circle, a curse
I am one of the victims
One of their, one of your victims

Vittima di scelte

Vedi la mia vita, il fallimento,
farai gli stessi errori
Una figlia, matrimonio, le tue scelte,
sono tutte nelle tue mani

Dove eri quando avevo bisogno di te
La tua interferenza non è benvenuta ora

Non posso credere a queste parole
Mostra sentimenti che lui non ha mai avuto,
un comportamento così umano
Gli ha insegnato lei questi sentimenti di odio

Stop! Voglio che tu ascolti
C’è così tanto in gioco
La bimba, vittima di scelte
Che non avrebbe mai potuto fare

Io ho ascoltato ma tu non hai mai parlato
Questa figlia non è tua

Di che stiamo parlando
La voce di lei è piena di compassione
Lei sta avvertendo cose dal passato
Una vittima di scelte

Dalle una possibilità di spiegare perché è qui
Lei interferirà con tutto ciò che siamo
Forse la sua paura è un segno che è sincera
La sua paura è tardiva, è sua la colpa

Litigare ed dare la colpa,
non sanno fare molto di più
Mi spaventa ed eccita,
il passato si ripete

NO! Siamo tutti vittime

Cerco di sentire e comprendo
Che il loro lontano passato
è come la mia vita oggi
È un cerchio, una maledizione
Io sono una delle vittime
Una delle loro, una delle vostre vittime

* traduzione inviata da Alberto

Cosa ne pensi?
[Totale: 0 Media: 0]
Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *